mercoledì

Il pane


Finalmente dopo struggenti tentativi  e "malecumpasse" (brutte figure) sono riuscita a perseguire il mio intento...sono riuscita a fare il pane...che impresaccia però!!!
Diversi giri nei blog e nei siti che parlano solo di pani e loro lievitazioni mi hanno portato ad un'unica soluzione..non so fare il pane..non ci riesco non è cosa mia...poi all'improvviso arriva la mia Elifla che come sempre mi risolve i problemi e lì scatta la scintilla e lo rifaccio..basta poco che ce vò!!!
.bhè non è proprio poco..ma insomma ci vogliono circa 6 ore di lievitazione tra prima e seconda lievitazione con il lievito di birra...alla fine devo dire che il risultato c'è ed io sono come dire abbastanza soddisfatta.Mi fermo qui...perchè dovrò rifarlo almeno tutte le settimane..ed eventualmente vi parlerò dei miei progressi...se caso mai ci saranno.
La ricetta è tale e quale a quella di Elifla ho cambiato solo qualcosina...io ho usato il lievito di birra al posto del Lievito Madre.
Ingredienti
400 gr di farina di semola,
100 gr di farina 00!
300 gr di acqua
1 cucchiaino di zucchero
250 gr di Lievito Madre ( se volete utilizzare il lievito di birra mettetene circa 6-7 gr, meno lievito più tempo per fare lievitare l’impasto)
30 gr olio di semi di arichide
1 cucchiaio  di sale


Sciogliete lo zucchero nell’acqua e poi mescolateci il lievito Aggiungete le farine, l’olio e il sale ed impastate molto bene, sbattendo l’impasto sul piano di lavoro. Mettete l’impasto a lievitare in una ciotola coperta e aspettate (ci vorranno un po’ di ore perché dipende anche da quanto è caldo il luogo dove mettete l’impasto a lievitare). Quando è raddoppiato o anche di più, rovesciate l’impasto sul piano di lavoro infarinato, appiatti telo con le mani , io ho dato la forma delle pagnottine e di un filatino, mettiamo il tutto su una teglia rivestita di carta forno, copriamo e mettiamo a lievitare il tutto per altre 3 ore, non appena saranno belli gonfi vuol dire che è arrivato il momento di infornare.
Preriscaldate il forno a 220° , infornate e dopo 10-15 minuti abbassate a 180° e cuocete fin quando non saranno abbastanza dorati.

10 commenti:

Tonia ha detto...

Bè devo dire che ci sei riuscita perfettamente, ha un aspetto morbidissimo e fragrante, brava puoi continuare assolutamente a farlo...ogni settimana..!!ciao un bacio

Francesca ha detto...

Non la mollo piu' questa ricetta grazie tonia

gwendy ha detto...

Direi che i tempi di levitazione di questo pane siano lunghi,come del resto il pane in genere, ma credo proprio che ne sia valsa la pena ti è riuscito alla grande.

Gioia ha detto...

Fare il pane da sempre una grande soddisfazione!! E' un momento di felicità... io ricordo sempre quando mia nonna lo infornava nel forno a legno, un momento di grande gioia per tutti i nipoti.. poi il profumo del pane caldo non ha eguali!!
Mia madre lo faceva nel forno di casa ed era festa anche lì....
mi unisco ai tuoi lettori, se ti fa piacere passa a trovarmi :-)

Francesca ha detto...

Si sono lunghi, ma hai ragione ne e' valsa la pena

Francesca ha detto...

Si, ne e' valsa la pena, grazie per essere passata

Francesca ha detto...

E' verissimo, io ero superfelice, ho chiamato subito mia nonna, e mi sentivo una bambina grazie domani passo da te

Patty Patty ha detto...

Ciao Francesca, che bel blog che hai! ti seguo volentieri!! Passa a trovarmi qui http://ilcastellodipattipatti.blogspot.it/ che mi fa piacere! un bascio Pattipa

Francesca ha detto...

Grazie...con immenso piacere passo da te

Elisa ha detto...

Ciao Francesca, deve essere morbidissimo, sei hai fatto tanti tentativi sicuramente è perfetto!

Posta un commento

Leggo sempre con immenso piacere i vostri commenti, anzi mi rendono felice...esprimete senza problemi la vostra opinione...e se provate le mie ricette fatemi sapere se vi sono piaciute